Se una notte a Ficana un visitatore…
La terra cruda sbarca a Montegranaro
3 marzo 2018
Una giornata dedicata alla terra cruda
20 marzo 2018
Mostra tutto

Se una notte a Ficana un visitatore…

Dalla voglia di far conoscere in modo originale Villa Ficana è nato l’evento, “Storie e leggende del borgo” che si  è svolto venerdì 9 marzo: una visita guidata notturna tra credenze locali e suggestioni che hanno caratterizzato la vita contadina marchigiana.

L’evento fa parte del progetto regionale “Grand Tour Cultura 2017” che in questa edizione ‘gioca’ sul doppio significato che si può attribuire all’ espressione ‘fuori dal comune’, intesa sia come lettura inedita del nostro patrimonio culturale capace di meravigliare ed emozionare, sia come esposizione di opere e documenti attraverso mostre e percorsi culturali diffusi nel territorio.

L’evento è stato realizzato in sinergia da tutto il gruppo che lavora per il buon andamento dell’ Ecomuseo, Volontari del Servizio Civile Nazionale e Volontari del Servizio Europeo.

Alla visita  hanno partecipato più di 30 persone  provenienti da ogni parte della provincia maceratese: la grande affluenza ci ha convinti a realizzare due gruppi anziché uno come previsto.

La visita – apparentemente normale – si è rivelata qualcosa di inaspettato per il pubblico presente grazie alla presenza di  figuranti (i nostri volontari) ed effetti speciali che hanno reso tutto più dinamico, realistico e affascinante. I ragazzi si sono davvero divertiti a cercare oggetti di scena, creare atmosfere macabre e scegliere gli abiti e il trucco per ognuno di loro.

Il percorso prevedeva il giro del borgo con tappe in diversi luoghi in cui i visitatori  hanno potuto ascoltare ed essere suggestionati da  figure leggendarie come la strega lavandaia, la pantafeca che colpisce le proprie vittime nel sonno togliendo loro il respiro, la povera ragazza assassinata dal fidanzato nei primi anni del novecento proprio a Borgo Ficana (storia di cui abbiamo notizie da un vecchio articolo di giornale)

Siamo entusiasti del risultato ottenuto e dell’ ottima risposta del pubblico, pensiamo perciò già alla seconda edizione. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *